Museo Regionale dell'Emigrazione dei Piemontesi nel Mondo

Visioni

Progetto con gli studenti della scuola “P.ssa M. Clotilde” di Moncalieri (TO), in collaborazione con Luca Maggia

Il contesto

Il 12 giugno 2008, anche in base alle preoccupazioni espresse dall'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, l'Ordine Nazionale dei Giornalisti Italiani e la Federazione Nazionale della Stampa Italiana approvano all'unanimità il "Protocollo deontologico concernente richiedenti asilo, rifugiati, vittime della tratta e migranti". La Carta fa perno su criteri fondamentali quali "il rispetto della verità sostanziale dei fatti" e invita i giornalisti ad "evitare la diffusione di informazioni imprecise, sommarie o distorte", orientandoli all'utilizzo di termini giuridicamente appropriati e richiamandoli al "dovere di rispettare la persona e la sua dignità" evitando ogni tipo di discriminazione. I messaggi che i media nazionali confezionano per la società civile, tuttavia, appaiono ancora troppo spesso incuranti nei confronti dei principi fondamentali a cui fa appello il documento.

L'idea

Il progetto è quello di attivare un laboratorio che attraverso i meccanismi della satira orienti i partecipanti a formulare riflessioni personali e critiche sul "fenomeno dell'emigrazione", sulle modalità con cui viene quotidianamente raccontato dai mezzi di informazione, in particolare sulle visioni che questi hanno la forza di stampare sull'immaginario collettivo, condizionando all'interno di una comunità relazioni e pensieri. Ai partecipanti viene richiesto un impegno creativo nella realizzazione di una fanzine satirica cartacea che restituisca graficamente il senso dell'esperienza.

Il progetto è stato realizzato con il contributo del Museo Regionale dell'Emigrazione dei Piemontesi nel Mondo, sotto la supervisione del vignettista, attore, scenografo, Luca Maggia, con gli studenti della scuola secondaria di primo grado "P.ssa M. Clotilde" di Moncalieri (TO) e si affianca alle attività avviate dall'istituto nell'ambito del Programma operativo di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia "ALCOTRA 2007-2013".

Luca Maggia

Laureatosi in drammaturgia presso l'Università di Pisa, annovera nel suo curriculum importanti esperienze come vignettista, attore, aiuto-regista, scenografo, oltre a una ormai consolidata attività nell'ambito della didattica laboratoriale.