Museo Regionale dell'Emigrazione dei Piemontesi nel Mondo

Proposte per le Scuole Primarie e Secondarie

Attività proposte dal Museo per le scolaresche

Il Museo Regionale dell’Emigrazione dei Piemontesi nel Mondo si pone come obiettivo la tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio, materiale e immateriale, legato al fenomeno della Grande Emigrazione italiana con un focus sul caso piemontese. Tuttavia la memoria non viene tutelata solo in quanto a rischio di scomparsa, ma anche perché essa può essere una risorsa significativa nell'affrontare questioni centrali nella contemporaneità. Le attività proposte di muovono dunque dalla sfera dell'emigrazione storica, alla dimensione più ampia dei processi di mobilità in chiave anche contemporanea. Questi aspetti consentono una più adeguata e completa interpretazione delle migrazioni piemontesi ed arricchiscono, al contempo, il carattere del Museo che è luogo della memoria, ma anche di incontro e di scambio tra le generazioni passate e presenti. Una palestra del pensiero che intende svolgere un ruolo proattivo sul territorio nel quale è inserita. I laboratori di seguito elencati sono proposti grazie alla collaborazione di “Spazio, mediazione e intercultura”, un'associazione composta da dodici mediatori culturali provenienti da tutto il mondo. Le attività saranno dunque realizzate da Carlotta Colombatto, Conservatrice del Museo, e dalle mediatrici Christine Decarli (Brasile) e Martha Quinteros (Argentina).

L'Intercultura al Museo

Le attività proposte dal Museo per le scolaresche